banner

SOGNI (2004)

parte IV de Il migliore dei mondi possibili

progetto di ROBERTO CASTELLO e ALESSANDRA MORETTI

fuori repertorio

regia e coreografia ROBERTO CASTELLO

interpreti (2003/2004) ROBERTO CASTELLO, ALESSANDRA MORETTI/VALENTINA BULDRINI, FRANCESCA FOSCARINI/MARTA LUCCHINI/DOMINIQUE BULGIN, AMBRA SENATORE/STEFANIA ERRIQUEZ, FRANCESCA ZACCARIA/VALERIE ERKEN, STEFANO QUESTORIO

musiche AUTORI VARI

progetto luci GIANNI POLLINI

video BERTO & BERTA

organizzazione SIMONA CAPPELLINI (2003)

costumi ALDES, costume fata di ALESSANDRA MARCHI

produzione ALDES

con il sostegno di Mibac MINISTERO per i Beni e le Attività Culturali / Dip. Spettacolo, REGIONE TOSCANA / Sistema Regionale dello Spettacolo

“Sogni” è un veloce e divertente spettacolo sull’adolescenza rivolto agli adolescenti.
Costruito intorno al tema della giustizia intrecciando danza, teatro, video, musica e animazioni 2D e 3D, “Sogni” narra di un ragazzino in una notte di temporale e dei suoi sogni inquieti abitati da una terrificante sorellina, da una madre, eccentrica e svampita, da una ragazzina provocante, da un’amica discreta e da un barbone di nome Socrate. Nulla si viene a sapere di come i personaggi siano nella realtà, li si vede solo deformati dal sogno: eccessivi, sbilenchi, comici e a tratti squallidi. Lo spettacolo, costruito intorno ai temi che più toccano gli adolescenti (ingiustizie, amore, sesso, rapporti con i genitori, rapporti con i fratelli, domande esistenziali), grazie all’interazione di più media, ha una trama narrativa ricca e complessa nella quale i linguaggi si intersecano offrendo con ironia e leggerezza ai ragazzi e agli insegnanti spunti di riflessione sui loro rapporti fra le persone e nella vita di tutti i giorni.

Francesca Pedroni – Danza&Danza – Gennaio/febbraio 2004

“(...) bravissima nella parte Valentina Buldrini, ma non da meno Stefano Questorio nel ruolo del ragazzino e tutti gli altri, compreso Castello. Ritmo ottimo, complice le animazioni in 2D e 3D e l'alternanza tra danza e recitazione. Uno spettacolo agile che comunica con spirito reali problematiche adolescenziali di relazione. (…)”

Anna Anselmi - Libertà - 23 dicembre 2003

“(...) Calorosi applausi al “Filo” per lo spettacolo teatro-danza di Roberto Castello (…) (…) Sogni, (…) si propone di dialogare con i più giovani su etica e giustizia, scomodando pure, in modo originale, grandi pensatori del passato. (…) Qua e là irrompono giovani danzanti, a trascinare in vorticosi girotondi i personaggi, commentando con l'azione del corpo i loro interrogativi esistenziali. Ogni scena muta rapidamente, quasi guidata dal frenetico zapping di un telecomando irrequieto (…)”

Valeria Ottolenghi - Gazzetta di Parma – 1 dicembre 2003

“(...) Un'impresa ardua davvero riuscita, con uno spettacolo rigoroso, limpido, ironico, un'assoluta fedeltà alla poetica dell'artista creatore pur nell'attenzione al pubblico dei ragazzi … (…) Tanti, tanti gli applausi, per un'opera di grande pregio, utile per i giovani spettatori per capire meglio se stessi, il teatro e il teatro danza ad un tempo…"

SOGNI_suora_foto ABotticelli_S.jpg