banner

IL VOLUME COM'ERA (2013)

selezionato per il percorso Prima Danza della Biennale di Venezia 2013 | miglior Solo - Premio 20MasDanza

progetto di Caterina Basso

in repertorio

di/con Caterina Basso

musica Mental Radio Matmos

produzione ALDES in collaborazione con il Teatro Am Stra Gram di Ginevra

con il sostegno di MINISTERO per i Beni e le Attività Culturali / Direz. Generale per lo spettacolo dal vivo, REGIONE TOSCANA / Sistema Regionale dello Spettacolo

si ringraziano per le residenze: Centro Mousiké di Bologna, Tir Danza di Modena

durata,15 min.

"Il volume com’era” parte da un corpo che muove oggetti invisibili, seguendo un ritmo interno, un agire fatto di spostamenti e piccoli tracciati nello spazio. Seguendo piste non lineari, procedendo per tentativi, dissemina lo spazio di giochi e disegni, di suoni non udibili. Un andamento frammentato ma naturale che si trasmette dall’attività delle mani, a tutto il corpo. Un’attività che a tratti diventa insistente, compulsiva: la ricerca di un’autodisciplina, di istruzioni da seguire, di un compito che renda meccanici. Un corpo bloccato da limiti ben definiti, che non trova il posto giusto, il conforto di sentirsi accolto in un dettaglio di tempo e di spazio, la casa, il sollievo della relazione. Uno spazio fatto di presenze mancanti.


teaser video: https://vimeo.com/121999879

 

recensione di Andrea Scappa 22/3/2014 >>>
http://romaeuropa.net/promozione-danza/il-volume-comera-le-trasparenze-plastiche-di-caterina-basso/

Il progetto è stato selezionato per il percorso Prima Danza della Biennale di Venezia 2013, dove si è sviluppato ulteriormente ed è stato presentato in versione site specific nella Sala delle Colonne di Ca’ Giustinian, il 29 giugno 2013

Caterina_Basso_foto-Camilla-Casadei-Maldini_S.jpg
Il-volume-com-era_C-Basso_foto-Akiko-Miyake_5885_s.jpg
Il-volume-com-era_C-Basso_foto-Akiko-Miyake_5886_s.jpg

Download